Salsa al pomodoro “speciale”

29 maggio 2013

Se pensate di non amare il pomodoro, dovete provare allora questa ricetta. E se ancora rimarrete della stessa opinione, ok, getto la spugna, anche se faccio fatica a crederlo…
La ricetta non e’ farina del mio sacco, ma, come sempre spesso accade negli ultimi tempi, l’ho vista alla TV. Infatti una delle attività pomeridiane preferite da me a dalla mamy – quando ci si riesce – e’ sdraiarci sul divano letto del miniappartamento per guardare la TV. Si tratta rigorosamente di programmi di cucina, ed il nostro preferito e’ ovviamente masterchef Australia, dove ogni tanto fanno anche le masterclass. In una di queste erano in Italia, a Parma per essere precisi, vicinissimi a casa mia!! Il gruppo era andato all’Antica Corte Pallavicina. Io non conoscevo il posto ma dalle riprese televisive sembrava il paradiso, soprattutto perche’ il posto in cui mi trovavo al momento mi sembrava invece l’inferno. Mi ricordo bene quella puntata. L’ho vista dal letto dell’ ospedale, la seconda settimana dall’inizio del primo ciclo di chemioterapia. Mi ero ammalata per un semplicissimo virus del raffreddore, preso dai bambini, perché i miei globuli bianchi erano diminuiti drasticamente. Un’esperienza orribile. Io all’inizio di tutto, nel letto di ospedale di fianco ad una malata terminale (sempre di cancro al seno). Sfido chiunque ad essere forte, ma un’esperienza così demolisce qualunque persona si trovi ad affrontarla. In più, a me toccava pure vedere delle immagini di casa mia, chiedendomi se mai avrei potuto tornarci…Va beh, mi fermo qui, anche perché per fortuna mi sembrano ricordi appartenenti al passato remoto. Ora so che potro’ tornare a casa e che potro’ farlo presto.

Salsa_pomodoro_speciale_01
Insomma, venendo al dunque, e’ una ricetta di una semplicita’ disarmante ma di sicura riuscita. Questa salsa al pomodoro puo’ essere usata per fare delle lasagne vegetariane (come era nel programma televisivo). Io l’ho usata per condire la pasta. L’occasione: la visita di una mia cara amica dall’Italia. La salsa l’avevo preparata con un giorno di anticipo per poter dedicare piu’ tempo alla mia ospite.
Ah, un particolare degno di nota. I pomodori vengono cotti nel forno ad una temperatura inferiore ai 180 gradi evitando cosi’ di generare acidi grassi vegetali idrogenati (o trans), particolarmente nocivi per la nostra salute. Questi ultimi infatti aumentano il colesterolo LDL (quello “cattivo”) mentre non aumentano quello HDL (quello “buono”) aumentando cosi’ il rischio cardio circolatorio. Insomma questa e’ una ricetta gustosa e sana, soprattutto se l’olio di oliva che usiamo e’ spremuto a freddo, ovviamente (a differenza di questo infatti gli oli prodotti con procedimenti chimici e ad alte temperature contengono gia’ un 5% di grassi trans)

Ingredienti:

2 kg abbondanti di pomodori freschi
un mazzo di timo fresco
olio di oliva q.b. (meglio spremuto a freddo)
sale e pepe q.b.

Preparazione:

Salsa_pomodoro_speciale_02
1.si inizia lavando il timo ed i pomodori, io ne ho usati due chili perche’ di piu’ non mi ci stavano, ma se avete due teglie potete anche abbondare, piu’ ce n’e’, meglio e’!
2.tagliate i pomodori in 4 o 6 fettine, a seconda della loro dimensione, io li ho tagliati in 4
3.disponeteli uno a fianco all’altra, salateli, conditeli col timo fresco e olio di oliva, poi lasciateli cuocere al forno per circa 1 ora e mezza a 150 gradi…

Salsa_pomodoro_speciale_03
4….finche’ la vostra cucina profumera’ in maniera inebriante! A me sembrava di aver cotto la pizza!
5.poi raggruppateli e tagliateli a pezzetti
6.e se avete un pezzetto di pane… fate la scarpetta!!! 🙂

A questo punto basta tritare la cipolla e farla rosolare in un po’ d’olio d’oliva. Dopo due minuti aggiungere il pomodoro precedentemente tagliato a pezzetti e cuocere per altri 5 minuti. Una volta cotta la pasta, mescolatela alla salsa e … buon appetito.
Io per renderla piu’ festiva avevo aggiunto anche qualche gamberetto, ma vi assicuro che la versione vegetariana non sarebbe stata da meno!

Salsa_pomodoro_speciale_04

 

Tempo 20 minuti di preparazione, 1 ora e mezza di cottura

 

Difficolta’ bassissima

 

Prevenzione e dieta DIANA Se volete saperne di più sulla dieta consigliata da Cascina Rosa (Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) a donne che hanno avuto il cancro al seno cliccate qui. Questa dieta e’ in ogni caso indicata per tutte le persone che vogliono adottare uno stile di vita piu’ salutare che li aiuti a prevenire il cancro e altre malattie degenerative.

 

bye-bye salsiccia e’ anche su Facebook e molto attivo su Instagram, se avete bisogno di un po’ di ispirazione e volete tenervi aggiornati seguitemi e diffondete la voce, grazie! 🙂

 

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply