Minestrone con quinoa

14 Luglio 2013

Per chi pensa che il minestrone sia noioso, ho sperimentato una ricetta che prova assolutamente il contrario. Come spesso accade non è farina del mio sacco, ma è copiata da una masterclass di masterchef Australia, forse l’unica in cui hanno proposto un piatto veramente sano, oltre che saporito. Si perché bisogna che ci diciamo la verità… Con la quantità di condimento che usano normalmente e’ difficile che una roba non gli venga buona! Invece qui George mi ha veramente ispirato, mostrandomi un altro modo per fare un brodo senza usare il dado: il bouquet garni’. Tutto quello che bisognerebbe sempre avere a portata di mano sono le erbe fresche, magari dal nostro giardino (per chi ce l’ha… che fortuna!) ed una garza :-). Si’ proprio una di quelle garze che eventualmente possono avanzare a qualcuna che sia stata operata al seno, tanto x dirne una. Io ne ho ancora parecchie della dimensione 10×10, le sto ancora usando, ma credo me ne avanzeranno. Questo significa che posso fare ancora molti minestroni non noiosi! 🙂 La prossima volta farò il test-bimbo. I pupi infatti non c’erano (erano dai nonni per lasciarci qualche giorno per pulire e risistemare casa prima che arrivi TV e fotografo per immortalarla!) e per questo ho potuto tagliare le verdure in cubetti di circa 1×1 cm senza temere la reazione delle bocche più giovani (normalmente le faccio molto più piccole…).

Minestrone_quinoa_2

È un esperimento sicuramente da ripetere. E secondo me e’ possibile tralasciare il pomodoro concentrato usando solo passata di pomodoro perche’ a mio parere non c’e’ nulla che batta il pomodoro fresco, se e’ buono ovviamente!

Ingredienti:

80 g di cipolla tritata
120 g di carota
80 g di sedano
240 g di sedano rapa
200 g di cavolo rapa
170 g di zucchine
5 cipolline
2 cucchiai di pomodoro concentrato
30 ml di passata di pomodoro
80 g di quinoa
olio di oliva spremuto a freddo q.b.

e per il bouquet garni’:

origano fresco
foglie di sedano
rosmarino
timo
1 foglia di lauro
1 spicchio d’aglio

Preparazione:

Minestrone_quinoa_seq1

1.si inizia con la santa pazienza…preparando gli ingredienti; io tagliuzzo le verdure aiutandomi col nicer dicer e devo dire che velocizza. Per questo sembrano cosi’ belle “precisine” 🙂
2.Poi si prepara il bouquet garni’, adagiando le spezie fresche su una garza (10×10 aperta); io ho anche inciso lo spicchio d’aglio
3.poi lo si arrotola e poi richiude su se stesso

Minestrone_quinoa_seq2

4.ed infine lo si lega con uo spago da cucina
5.poi si inizia dal soffritto (cipolla, carota, sedano) per poi aggiungere il sedano e cavolo rapa; dopo averli fatti rosolare per una decina di minuti si aggiunge il pomodoro (concentrato e non)
6.poi si aggiunge l’acqua (fino a coprire le abbondantemente le verdure, nel mio caso era circa 1,5 l), le cipolline…

Minestrone_quinoa_seq3
7.ed il bouquet garni’ e si riporta ad ebollizione
8.fate cuocere per una ventina di minuti e poi aggiungete le zucchine
9.e subito dopo la quinoa; fate cuocere per altri 15 minuti o in ogni caso fino a che la quinoa sia pronta

Minestrone_quinoa_1

liberatevi del bouquet garni’, servite caldo e godetevi questo minestrone allegro e profumato!

Tempo 30 minuti di preparazione, un’ora circa di cottura

Difficolta’ bassa

Prevenzione e dieta DIANA Se volete saperne di più sulla dieta consigliata da Cascina Rosa (Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) a donne che hanno avuto il cancro al seno cliccate qui. Questa dieta e’ in ogni caso indicata per tutte le persone che vogliono adottare uno stile di vita piu’ salutare che li aiuti a prevenire il cancro e altre malattie degenerative.

bye-bye salsiccia e’ anche su Facebook e molto attivo su Instagram, se avete bisogno di un po’ di ispirazione e volete tenervi aggiornati seguitemi e diffondete la voce, grazie! 🙂

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply